Spedizione e resi gratuiti in Italia
Più di 40.000 clienti italiani soddisfatti
100 Giorni di diritto di restituzione
Consegna & Reture gratuite - 100 Giorni di diritto di restituzione
Padella acciaio o antiaderente - Quale scegliere?

Padella acciaio o antiaderente - Quale scegliere?

Per molti, questa è una delle questioni più importanti in cucina, ed è anche qui che le opinioni differiscono. Che siano cuochi professionisti o cuochi appassionati, tutti hanno certi gusti e opinioni quando si tratta delle loro padelle preferite. Ma per noi di SILBERTHAL, una cosa è certa: sia le padelle antiaderenti che quelle senza antiaderenti hanno i loro vantaggi e svantaggi.

Fondamentalmente, vale quanto segue: una padella in acciaio inossidabile non rivestita è particolarmente adatta per la cottura della carne e per rosolare la carne, mentre una padella in acciaio inossidabile rivestita è usata più per cuocere delicatamente il cibo.

Per chiarificare questo punto, abbiamo compilato una lista dei vantaggi e degli svantaggi e ancora più caratteristiche delle padelle antiaderenti e senza antiaderenti. Vogliamo aiutarti a decidere quale padella è giusta per te.

Lista di controllo - Quale padella per cosa?

Padelle senza rivestimento antiaderenti

Padelle con rivestimento antiaderenti

Resistenza termica: ideale per frittura e quindi alla cottura temperature elevate

Ideale per temperature basse e medie con fiamma moderata per una cottura delicata e senza grassi, anche per cotture lunghe

Permettono deliziosi sapori arrostiti

Rivestimento antiaderente di lunga durata senza bruciature

Adatto al forno, normalmente fino a 400°C

Adatto al forno, normalmente fino a 250°C

Molto robusto e resistente

Il rivestimento è un po' suscettibile ai graffi, la riverniciatura è possibile

Adatto a tutti i tipi di utensile da cucina: metallo, legno, plastica

Adatto solo per utensili da cucina in legno o plastica

Lavabile in lavastoviglie

Lavaggi in lavastoviglie (a seconda del produttore)

Richiede un po' di pratica

Tuttofare per l'uso quotidiano e facile da pulire

Friggere deliziose bistecche, patatine fritte o stufati

Ideale per uova fritte, verdure o frittelle

 

Per chi ama la croccantezza e cibi croccanti: padelle acciaio inox (senza antiaderente)

Le padelle acciaio inossidabile senza antiaderente ci convincono soprattutto per la loro rosolatura a caldo, perché a chi non piacciono i deliziosi aromi dell'arrosto? Con alte temperature fino a 400°C, permettono una cottura molto calda. Il calore viene trasferito direttamente al cibo da friggere, garantendo una crosta croccante. Con un manico in acciaio inox ignifugo, per esempio, la padella può essere utilizzata anche in forno ad alte temperature (di solito fino a 400° C, a seconda del produttore). La deglassatura è anche possibile senza problemi in una padella di acciaio inossidabile non rivestita. Questo, insieme agli altri sapori arrostiti in padella, permette di creare delle salse meravigliose. Anche se possono sopportare un calore elevato, la temperatura di frittura nelle padelle in acciaio inox non rivestite è di solito intorno ai 200°C, e oltre i 250°C per una breve rosolatura a caldo. Naturalmente, si possono ottenere anche temperature più basse con l'impostazione di cottura appropriata.

Le padelle in acciaio inossidabile non rivestite sono robuste e durevoli e hanno una distribuzione uniforme del calore. Anche gli oggetti appuntiti o le posate di metallo da cucina non possono danneggiare la padella. È anche insapore e inodore. Per esempio, ci si può friggere il pesce e poi la carne senza problemi. Tuttavia, si dovrebbe rimuovere qualsiasi residuo di sapore dalla padella nel frattempo e pulirla o sciacquarla brevemente.


Consigli e suggerimenti per l'uso

Lavorare con padelle in acciaio inossidabile richiede un po' di pratica: il cibo si attacca rapidamente e può rompersi. Ecco quindi alcuni consigli per un utilizzo di successo. Il modo migliore di procedere è il seguente:

  • Per una elevata conducibilità del calore e un migliore contatto diretto con il piano di cottura, posizionare la padella sulla piastra che meglio si adatta al diametro della base. Scaldatelo a vuoto a fuoco medio-alto.
  • Per controllare se la padella è abbastanza calda, versare un po' di acqua fredda. Se le gocce formano delle palline e "ballano", è abbastanza caldo. Se evaporano, ci vorrà un altro momento. Asciugare la padella se necessario e aggiungere un po' di olio o grasso. Ridurre un po' il calore. 
  • Quando il grasso si è riscaldato un po', mettere il cibo caldo nella padella. Probabilmente si attaccherà al fondo. Girarlo solo quando si stacca dal fondo dopo circa 2 o 3 minuti e può essere spostato senza forza. Per controllare, sollevare attentamente i bordi. Se non viene via, lasciatelo per un momento. Questo eviterà che l'arrosto si spacchi e che il delizioso liquido fuoriesca.
  • Per mantenere i succhi all'interno della carne o di qualsiasi altro cibo fritto, non pungere con una forchetta o un coltello. È meglio usare una spatola o una pinza.

Cosa posso preparare meglio in una padella di acciaio inossidabile?

La padella in acciaio inossidabile non rivestita è adatta a tutti i piatti che diventano veramente deliziosi solo ad alte temperature. Questo include piatti fritti come le strisce di bistecca o le mini polpette e, naturalmente, la bistecca. L'alto calore provoca la chiusura delle fibre della carne. Questo mantiene i succhi di carne nella carne, che la mantiene tenera, e forma una crosta protettiva. Le patate possono anche ottenere quell'esterno croccante nella padella non rivestita se vengono lasciate su un lato per molto tempo prima di essere girate. Questo si traduce in patatine meravigliosamente croccanti.

Anche le verdure più dure, come le carote, friggono bene. Se la padella ha un bordo più alto, è anche ideale per piatti brasati come il gulasch o la ratatouille. L'acciaio inossidabile resiste facilmente alla deglassatura, in modo da poter creare immediatamente una salsa deliziosa. Grazie alla sua alta tolleranza al calore, è possibile anche il flambè. Come potete vedere, la padella in acciaio inossidabile non rivestita è la tua compagna di avventure in cucina.

Aggiungere sempre un po' di grasso o olio alla padella per evitare che il cibo bruci e si attacchi più del necessario. Serve a sostituire le proprietà antiaderenti che non sono presenti. È meglio usare grassi resistenti al calore come l'olio di girasole o il burro chiarificato.

Come pulire e curare le padelle in acciaio inossidabile non rivestite?

La pulizia delle padelle in acciaio inossidabile non rivestite è molto facile. L'acciaio inossidabile è molto robusto e può sopportare spugne o spazzole graffianti. Consigliamo di non usare spugne abrasive come la spugna in acciaio, perché potrebbe graffiare la superficie, influenzando le prestazioni della frittura. La buona notizia: se il manico è fatto di materiale resistente all'acqua, cioè idealmente acciaio inossidabile o anche plastica, la padella con manico acciaio inox o plastica può essere pulita anche in lavastoviglie. Tuttavia, per una maggiore durata, si raccomanda la pulizia a mano.

A colpo d'occhio: i vantaggi e gli svantaggi delle padelle non rivestite

Vantaggi:

  • altamente resistente al calore (specialmente fino a 400° C)
  • lavaggio in lavastoviglie (con manico corrispondente)
  • Resistente ai graffi, robusto e molto durevole
  • adatto al forno (con manico adatto, di solito fino a 400°C)
  • Inodore, insapore e igienico.

Svantaggi:

  • richiedono una quantità relativamente grande di grasso o olio per friggere
  • richiedono un po' di pratica, poiché il cibo può bruciare rapidamente

Aiutanti tuttofare di facile manutenzione: padelle antiaderente

Il più grande vantaggio delle padelle antiaderente è chiaramente la loro capacità antiaderenti. Questo significa che il cibo difficilmente brucia e la padella è molto facile da pulire dopo la frittura. Tutto questo grazie a un rivestimento applicato all'interno della padella che respinge altre sostanze, come il tuo cibo. Questo significa che quasi nulla si attacca alla padella. Il PTFE è spesso il rivestimento classico, ma anche la ceramica o una patina naturale sono considerati rivestimenti antiaderenti. Puoi trovare maggiori informazioni sui diversi rivestimenti per padelle, istruzioni per la cura e molto altro nella nostra guida ai rivestimenti antiaderenti.

Le padelle antiaderente permettono di friggere e cuocere delicatamente a temperature basse e medio-alte ideale per tecnica di cottura lenta o a fiamma bassa. Di regola, sono tra 110 e 175°C sul fondo della padella. La temperatura di frittura ottimale per la maggior parte degli alimenti è compresa tra 120 e 205° C. Grazie alle sue proprietà antiaderenti, quasi nessun grasso è necessario. Qualche goccia d'olio migliora anche l'effetto antiaderente. Tuttavia, si può cucinare con pochi grassi e calorie e le preziose sostanze nutritive e vitamine sono conservate grazie alla cottura delicata.

Consigli e trucchi per l'applicazione

Usare una padella rivestita di PTFE è molto facile. Ci sono alcune cose che dovresti tenere a mente per goderti la tua padella più a lungo:

  • Non scaldare la padella antiaderente senza contenuto e non lasciarla incustodita in cucina. A 260°C e oltre, il rivestimento può essere danneggiato. A 360°C e oltre, possono essere rilasciati vapori nocivi. Se c'è del cibo o anche del grasso nella padella, comincerà a fumare molto prima che si scaldi e vi avverta. Con il cibo, la maggior parte delle padelle raggiunge solo circa 200°C, che è ben all'interno della zona verde.
  • Non usare oggetti appuntiti nella padella antiaderente. Questo include i coltelli, naturalmente, ma anche i normali utensili da cucina dovrebbero essere fatti di legno o plastica piuttosto che di metallo. Il rivestimento è abbastanza sensibile ai graffi, quindi trattalo con cura.
  • Lasciate raffreddare la padella prima di sciacquarla. La differenza di temperatura tra la padella calda e l'acqua fredda, in particolare, può danneggiare il rivestimento.
  • Non lasciare il cibo cotto nella padella per troppo tempo. I alimenti acidi (per esempio la salsa di pomodoro) o molto piccanti possono attaccare il rivestimento a lungo termine. 
  • Per la conservazione, si raccomandano protezioni o panni tra le singole padelle. Questo protegge anche il rivestimento del mobile.

Quali piatti funzionano particolarmente bene in una padella rivestita?

Una padella rivestita è adatta a tutti i piatti che vengono preparati abbastanza delicatamente. Questi includono filetti di pesce e di petto di pollo, piatti a base di uova come uova fritte, frittate e uova strapazzate e anche verdure e piatti di riso.

In breve, si tratta di alimenti ricchi di proteine, piuttosto delicati, che si attaccano facilmente e quindi si bruciano rapidamente. La cottura a media o bassa temperatura può essere usata per cuocere delicatamente le verdure al vapore, conservando il più possibile le vitamine e la croccantezza. Caramellare o bollire il liquido, come nel curry o nelle salse alla panna, funziona particolarmente bene nelle padelle rivestite perché non brucia. Naturalmente, anche le bistecche o altri pezzi di carne possono essere fritti alla perfezione senza alcun problema, solo che la crosta non è così croccante.

Un altro vantaggio: grazie alle proprietà antiaderenti del rivestimento, è necessario solo un po' di grasso o olio d' oliva come "lubrificante". Questo significa che puoi cucinare in modo sano e a basso contenuto di grassi. 

Come si puliscono e si curano le padelle rivestite?

Nell'uso quotidiano, la padella rivestita è molto facile da pulire. Con una spugna morbida o uno strofinaccio, acqua calda e un po' di detersivo, di solito si possono pulire molto rapidamente. Grazie alle loro proprietà antiaderenti, i residui ostinati rimangono raramente. Se lo fanno, potete immergerli in acqua tiepida. In un pizzico, si può anche ricorrere a rimedi casalinghi come il bicarbonato di sodio. Alcuni produttori approvano anche le loro padelle rivestite per la lavastoviglie, come le nostre padelle SILBERTHAL. Tuttavia, la pulizia a mano è raccomandata per assicurare che il rivestimento duri più a lungo.  


A colpo d'occhio: i vantaggi e gli svantaggi delle padelle rivestite

Vantaggi:

  • durevole e con elevate proprietà antiaderenti senza bruciare
  • Facile da pulire e mantenere
  • Frittura sana e a basso contenuto di grassi possibile
  • Sono disponibili modelli economici
  • Può continuare ad essere usato anche con piccoli graffi

Svantaggi:

  • abbastanza suscettibile ai graffi
  • temperature troppo elevate e shock termici possono danneggiare il rivestimento
    vita utile relativamente più breve
  • Ognuno ha i suoi punti di forza, e noi li amiamo entrambi.

Crosta o non crosta, questa è la domanda. Come potete vedere, sia le padelle rivestite che quelle non rivestite hanno il loro fascino. Per riflettere la diversità del mondo delle padelle e per avere la padella giusta a portata di mano per ogni piatto, abbiamo sviluppato diverse padelle SILBERTHAL. Una padella in acciaio inossidabile non rivestita come maestro delle alte temperature, accompagnata da una selezione di alleati rivestiti: una casseruola bassa con coperchio, una padella wok antiaderente e due eroine tuttofare, la padella antiaderente da 24 cm e la padella antiaderente da 28 cm. Tutte le nostre padelle sono in acciaio inossidabile e, grazie al loro fondo triplo, sono adatte a tutti i tipi di cucine: a gas, in vetroceramica, elettriche e a induzione. Una cosa è certa: ognuna di queste padelle è un piacere da usare e vi regalerà i vostri momenti di piacere.

Ha qualche domanda? Scrivici a info@silberthal.it o lascia un commento.

Domande frequenti sulle padelle

È meglio usare padelle in acciaio inossidabile non rivestite o rivestite?

Sfortunatamente, non possiamo prendere la decisione per te. Crediamo che entrambi abbiano i loro vantaggi, a seconda di quello che ti piace cucinare. Per la frittura a caldo, per ottenere i deliziosi sapori arrostiti, raccomandiamo decisamente la versione non rivestita. Se volete un compagno per quasi tutti gli scenari di cottura, dove nessun uovo fritto si attacca e si può cucinare delicatamente a temperature medie, vi consigliamo le padelle rivestite.
Quante padelle sono necessarie oggi in una cucina media?
Questo dipende, ovviamente, dal numero di padelle e dal tipo di cottura. Fondamentalmente, due padelle sono sufficienti: una rivestita e una non rivestita. La dimensione può essere scelta in base alle dimensioni della famiglia, così come i materiali in base alle preferenze personali. In ogni caso, i cerchi alti sono pratici, perché permettono di preparare salse o stufati con facilità. Più siete sperimentali, più padelle avrete da scegliere. Si può quindi optare per una pentola bassa, un wok o una padella per arrostire, per esempio.  

Quali tipi di padelle esistono?

Si potrebbe pensare che ci sia una padella per ogni occasione, che sia non rivestita o rivestita. Non è esattamente il caso, ma la selezione è comunque molto ampia:

  • Padella
  • Padella della griglia
  • Padella wok
  • Padella per frittelle
  • Padella per crepes
  • Padella per pesce
  • Padella per paella
  • e molti altri...


In quali dimensioni sono disponibili le padelle SILBERTHAL?

Potete ottenere le nostre padelle SILBERTHAL in diverse dimensioni. I nostri classici a tutto tondo sono disponibili come padelle da 24 cm e padelle da 28 cm. La casseruola bassa antiaderente ha un diametro di 28 cm e ha anche un coperchio. Grazie ai bordi molto alti, puoi anche preparare quantità maggiori per i tuoi ospiti. La padella wok ha anche un diametro di 28 cm. I lati curvi e la maniglia ergonomica lo rendono facile da girare. La nostra padella in acciaio inossidabile non rivestita ha anche un diametro di 28 cm e offre molto spazio. Tutti i modelli sono compatibili con l'induzione e possono quindi essere utilizzati su tutti i piani di tipi di cottura come cottura a induzione, cottura a gas o cotture a fiamma viva o piani cottura tradizionali


Qual è meglio: una padella in acciaio inossidabile o in ferro?

Questo dipende dai vostri bisogni e gusti, naturalmente. A differenza delle padelle in acciaio inossidabile, le padelle in ferro sono grandi accumulatori di calore. Tuttavia, la loro patina naturale, che fornisce leggere proprietà antiaderenti, richiede una certa cura e hanno resistenza alla corrosione. Le padelle in acciaio inossidabile, invece, sono molto più facili da curare e, se non sono rivestite, possono anche essere messe in lavastoviglie. Le padelle di ferro hano un elevato peso e sono anche un po' più difficili da maneggiare e possono iniziare ad arrugginire abbastanza rapidamente se non vengono curate adeguatamente.

Quale padella è più sana?

Le padelle rivestite permettono una cottura senza grassi o con poco grasso. In questo modo si risparmiano un po' di calorie e si conservano anche più sostanze nutritive possibili attraverso una frittura delicata. In una padella non rivestita, l'olio o il grasso è necessario come lubrificante per evitare che il cibo si bruci troppo. In definitiva, tutto dipende da ciò che si cucina in padella, e ammettiamolo, il grasso con moderazione è anche un grande portatore di sapore. 😋

 

 

Sonia Perez Sevilla Hernandez
Left Continua gli acquisti
Il tuo ordine

Non hai articoli nel tuo carrello